Proseguono i LightBreak, i brevi talk organizzati dal NC CIE Italia (AIDI-ASSIL) per approfondire alcune tematiche trattate a livello internazionale in ambito CIE – Commission Internationale de l’Éclairage.
Lunedì 6 maggio, dalle ore 14.30 alle ore 15.00, approfondiremo il tema “Models of visual perception under time-modulated light” con Gosia Perz, former chair del TC 1.83 “Visual Aspects of Time-Modulated Lighting Systems”, TR 249:2022. L’incontro sarà moderato da Simonetta Fumagalli, coordinatrice della Divisione1 del NC CIE Italia.
La normativa della Commissione Europea sulle sorgenti luminose, ai sensi della Direttiva Ecodesign, stabilisce requisiti obbligatori sull’effetto stroboscopico e sul flicker, utilizzando rispettivamente la misura di visibilità stroboscopica (SVM) e la severità del flicker a breve termine (PstLM). Poiché negli ultimi anni sono stati fatti notevoli sforzi per sviluppare e convalidare la SVM, i cui risultati sono disponibili in diverse pubblicazioni su riviste e conferenze, sarà spiegato cosa sono esattamente l’effetto stroboscopico e il flicker, perché si verificano e in quali circostanze di illuminazione, e cosa possiamo fare per garantire che non abbiano effetti negativi sulle persone.
L’evento è aperto a tutti previa registrazione e si svolgerà in lingua inglese, con una presentazione da parte dell’esperto CIE della durata di 15 minuti seguita da 15 minuti di dibattito.
Per iscriversi e per maggiori informazioni scrivere a aidi@aidiluce.it (il link di collegamento sarà inviato il giorno stesso del LightBreak).